About Monica

This author has not yet filled in any details.
So far Monica has created 1 blog entries.

Tales in the wind cultura cinofila & slow life

 

“Un giorno passeggiando nel bosco,
il cane si fermò ad annusare cosa il vento aveva da raccontare.

Così il cane rimproverai:”Cosa mai ci sarà da sentire?
Qui non c’è nulla e noi dobbiamo proseguire!”

Non potendo andare avanti anche io provai ad annusare
e con grande stupore luoghi sconosciuti mi trovai a visitare,

e mi accorsi che mai sarei potuto così lontano arrivare
se non mi fossi fermato con il naso all’insù ad annusare
cosa il vento aveva da raccontare”

Questa filastrocca racconta una storia vera.
Spesso usciamo per il cane ma difficilmente con il cane e questo “fare perchè va fatto”, in modo abitudinario, frettoloso e distratto non riguarda solo il cane bensì appartiene a qualsiasi aspetto della nostra vita, sia che si tratti di lavoro che di rapporti personali.
Abbiamo perso la capacità di soffermarci sulle cose e fermarsi è ritenuto inaccettabile: rallentare è solo una perdita di tempo …

Riteniamo che per il corretto sviluppo della relazione uomo-animale siano necessarie:

  • Conoscenza dei bisogni psico-fisici dell’animale
  • Competenze per poter soddisfare tali bisogni

Riteniamo inoltre che, essendo la relazione uomo-animale composta da due individui, non può essere sottovalutata la qualità dell’apporto dell’essere umano in tale relazione e per questo l’associazione si propone di divulgare e approfondire la cultura cinofila secondo l’approccio cognitivo zooantropologico e allo stesso tempo invita gli associati a partecipare ad attività tipiche della cultura “slow life” per un ritrovato benessere psico-fisico di sicuro giovamento  per la qualità della vita e per la  convivenza, sia con i nostri animali che con le persone che ci circondano nell’ambito della società civile.

Dal punto di vista del cane

… come possiamo pensare che un essere vivente possa affidare la sua vita, possa sentirsi protetto da chi considera il passare del tempo con lui, del tempo perso?

Se volete rivolgervi a noi con in testa una sola domanda: “quanto tempo ci vorrà?”, vi consigliamo di non perdere il vostro tempo con noi.
Se invece siete pronti ad affrontare un cambiamento, a mettervi in gioco assieme al vostro compagno se

desiderate offrire la miglior vita possibile ai vostri cani,
e siete pronti a riscoprire cosa significa vivere al meglio la vita

allora venite a trovarci!

Vi aspettiamo in un contesto naturalistico unico: un parco di un ettaro per poter svolgere attività in sicurezza con il vostro cane, stage e percorsi personalizzati, tanti eventi “open day” rivolti a chi desidera avvicinarsi al mondo degli sport cinofili in modo non competitivo, salotti di cultura cinofila dove esperti parleranno di salute mentale e fisica dei cani, alimentazione e comportamento e se lo desiderate, senza impegno venite semplicemente a prendervi un buon tè: passeremo piacevolmente il tempo a conoscerci mentre il vostro cane giocherà libero nel parco.

Dal punto di vista dell’umano

Oggigiorno la nostra vita è caratterizzata dalla ricerca della velocità: velocità nei trasporti, nella comunicazione, nello svolgimento delle attività lavorative e anche ricreative. Diamo spesso  precedenza alla quantità rispetto alla qualità: riuscire ad essere multitasking è diventato indispensabile per sopravvivere nella nostra società.

Ma questo stile di vita “fast” ha delle conseguenze: ne risentono i rapporti con gli altri, ne risente la nostra vita sociale, ne risente il nostro fisico e la nostra mente. Considerando chi rallenta un perdente, senza accorgercene, cerchiamo di essere sempre più veloci, più attivi, guardando al “da dove siamo partiti” e al “dove siamo arrivati”, trascuriamo il percorso, e anzi, cerchiamo sempre la via per renderlo più breve.

Ecco che la “slow life” diventa un incitamento a ricominciare a vivere, ad apprezzare le cose della vita, che possono essere una passeggiata, bere una tisana, fumare un sigaro, passare del tempo con i nostri cari, svolgere delle attività restando nel qui ed ora e lasciando andare il “prima e il dopo”.

Lontani dai ritmi imposti dalla città, con noi ritroverete ritmi più naturali partecipando a giornate dedicate ad attività della slow life: cucina sana, metodi naturali di cura, corsi di yoga e meditazione, passando dalla cura dello spirito a quella del corpo. Potrete scoprire come curare un orto che sia anche un piccolo orto da balcone, come usare delle erbe per prendervi cura di voi e dei vostri cari in modo naturale, come riconoscere le erbe durante una passeggiata nel bosco, parlare di un libro in un salotto letterario e tanto altro ancora.

Vi offriamo una pausa,
vi offriamo la possibilità di scoprire come vivere meglio per e con voi stessi, per e con i vostri cari, umani e non;
vi offriamo la possibilità di scoprire quanto possa essere piacevole e fantastico fermarsi per un po’,
ad ascoltare cosa il vento ha da raccontare.

 

By |2017-03-10T09:54:26+01:00marzo 10th, 2017|Uncategorized|0 Comments